I Funzionari della Dogana di Bari, in collaborazione con i militari della Guardia di Finanza, hanno sequestrato oltre 340.000 capi di abbigliamento nel corso di un’operazione di servizio a tutela del Made in Italy. Il sequestro è avvenuto a seguito di una attività di monitoraggio su mezzi e merci provenienti dalla Grecia e sbarcati nel porto del capoluogo pugliese.

I funzionari doganali ed i militari della Guardia di Finanza hanno ispezionato due autoarticolati turchi che trasportavano i prodotti tessili, dichiarati di origine e provenienza turca, ma durante il controllo su alcune etichette, parzialmente tagliate, ne hanno accertato l’effettiva origine cinese. Si è proceduto, quindi, a denunciare alla competente Autorità Giudiziaria, per contrabbando doganale e falsità ideologica in atto pubblico, due commercianti tessili cinesi e lo spedizioniere che avrebbe attestato falsamente in dogana l’origine turca della merce.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)