I Funzionari della Dogana di Bari, in collaborazione con i militari della Guardia di Finanza, hanno sequestrato oltre 340.000 capi di abbigliamento nel corso di un’operazione di servizio a tutela del Made in Italy. Il sequestro è avvenuto a seguito di una attività di monitoraggio su mezzi e merci provenienti dalla Grecia e sbarcati nel porto del capoluogo pugliese.

I funzionari doganali ed i militari della Guardia di Finanza hanno ispezionato due autoarticolati turchi che trasportavano i prodotti tessili, dichiarati di origine e provenienza turca, ma durante il controllo su alcune etichette, parzialmente tagliate, ne hanno accertato l’effettiva origine cinese. Si è proceduto, quindi, a denunciare alla competente Autorità Giudiziaria, per contrabbando doganale e falsità ideologica in atto pubblico, due commercianti tessili cinesi e lo spedizioniere che avrebbe attestato falsamente in dogana l’origine turca della merce.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)