La Guardia di finanza del comando provinciale di Napoli hanno sequestrato, ad Acerra, un ingente quantitativo di detergenti per l’igiene intime e per la casa. I finanzieri hanno trovato e sequestrato, all’interno di un capannone in aperta campagna, 12 mila flaconi da 200 ml pieni, tutti riportanti il marchio contraffatto di un noto detergente per l’igiene intima, circa 10 mila litri di prodotto pronto per essere miscelato e trasformato, otto macchinari necessari per la miscelazione, l’imbottigliamento, l’etichettatura e l’imballaggio dei prodotti, 93 mila scatole per imballaggio, 48 mila tappi, 15 mila flaconi vuoti, oltre 123 mila etichette adesive.

All’interno del capannone, di circa 200 metri quadrati, stavano lavorando quattro persone, tre delle quali di nazionalità ucraina. Le fiamme gialle, nel corso delle indagini, hanno individuato, nella periferia di Cervino (Caserta), un deposito di circa 700 metri quadrati, al cui interno hanno trovato e sequestrato oltre un milione di etichette adesive, oltre 565 mila scatole per imballaggio riportanti il marchio contraffatto di un noto prodotto per l’igiene intima, 200 etichette adesive e complessivamente 16.600 cartoni con il marchio contraffatto di noti detergenti per la casa, oltre a 6000 flaconi vuoti da 200 ml e 3000 tappi pronti per essere utilizzati.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)