Agenti di vigilanza del Consorzio di tutela della Bufala campana hanno eseguito sequestri di prodotto in quattro caseifici dell’area casertana nell’ambito di un’operazione di prevenzione e contrasto ai fenomeni di contraffazione in campo agroalimentare. Il provvedimento di polizia giudiziaria è scattato dopo che gli agenti hanno accertato che il prodotto veniva venduto con la denominazione di mozzarella di bufala in assenza di qualsiasi certificazione da parte dell’organo di controllo, accertando in tal modo una truffa ai danni del consumatore. Il Pubblico ministero di Santa Maria Capua Vetere (Ce), che indaga sul caso di contraffazione, ha già convalidato il sequestro eseguito dagli Agenti del Consorzio e disposto in forza del Decreto legislativo 297/2004 sul sistema di sanzioni a tutela di prodotti che recano indicazione geografica.

Il Ministro delle Politiche agricole e forestali. Gianni Alemanno, ha espresso "grande soddisfazione per l’azione degli Agenti di vigilanza del Consorzio, che conferma l’importanza delle normeontenuta Decreto legislativo 297/2004, fortemente voluto dal Mipaf per potenziare l’azione di vigilanza e di garanzia del consumatore e, contemporaneamente, per difendere e promuovere i prodotti Dop".

"In questo modo – ha aggiunto Alemanno – l’Italia continua ad offrire segnali molto forti nella lotta contro l’agropirateria e nell’assicurare massima tutela ai prodotti a denominazione di origine".

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)