Oltre 20 milioni di euro sono le risorse su cui potrà contare il "Fondo di garanzia a sostegno del credito al consumo e personale per i lavoratori non subordinati con contratto atipico" presentato oggi a Milano. Il Fondo è il risultato di una convenzione, oggi siglata, tra la Provincia di Milano, Assessorato alla sicurezza e lotta all’Usura, la Camera di Commercio di Milano, Consum.it spa (Gruppo Monte dei Paschi di Siena) e Banca Popolare di Milano.

Secondo l’Assessore della provincia di Milano alla Sicurezza e lotta all’Usura, Alberto Grancini, "il Fondo farà giustizia di una irrazionale discriminazione che ancora subiscono i lavoratori atipici non subordinati. La nostra è una iniziativa originale e per il momento unica che offriamo all’attenzione di altre attente amministrazioni locali nazionali".

"Il problema dell’accesso al credito – ha commentato Marco Accornero, membro di giunta della Camera di Commercio di Milano – costituisce una questione primaria del sistema economico e bancario italiano. E’ per questo che la Camera di Commercio di Milano, garante anche della trasparenza del mercato e della tutela dei soggetti in esso coinvolti, partecipa a questa iniziativa. Si tratta di un progetto volto a dare risposta alle esigenze di un segmento del mercato del lavoro di crescente importanza per la nostra economia. Così da promuovere un circolo virtuoso e sviluppare business, attraverso la domanda di beni e servizi che i finanziamenti garantiti dal Fondo andranno ad incrementare. Uno strumento che premia gli interessi delle imprese e dei lavoratori. Ed è significativo che questa iniziativa venga realizzata da due istituzioni da sempre attente al mercato e allo sviluppo del territorio. I lavoratori atipici non subordinati – ha concluso Accornero – troveranno ora un aiuto concreto".


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)