Si terrà domani a Castiglione della Pescaia (GR) la premiazione della prima edizione del Premio nazionale Etica & Impresa organizzato in collaborazione con la Regione Toscana – Fabrica Ethica. L’appuntamento è domani, 18 novembre alle ore 16.00 presso il centro congressi Andana, località La Badiola. Il premio ha coinvolto le imprese italiane sul tema della responsabilità sociale. E sono proprio le buone pratiche, in particolare gli accordi sindacali più avanzati tra imprese e lavoratori, ad essere al centro del Premio Etica & Impresa. In particolare l’idea originale è quella di premiare pratiche di responsabilità sociale che si siano tramutate in accordi sindacali: è questo un elemento di grande serietà perché si differenzia dalle pratiche unilaterali – sicuramente meritevoli ma non ‘concertate’, non sempre condivise.

Durante il pomeriggio, e prima della premiazione che avverrà intorno alle ore 18.00, gli organizzatori hanno previsto una tavola rotonda coinvolgendo Franca Donaggio, sottosegretario del ministero della solidarietà sociale; Ambrogio Brenna, assessore alle attività produttive della Regione Toscana; Pierpaolo Baretta, segretario generale aggiunto della Cisl e il docente universitario Patrizio Di Nicola. Introdurrà il dibattito Mario D’Ambrosio, presidente nazionale AIDP, mentre le conclusioni saranno affidate a Carlo Parietti, presidente Eurocadres. Porteranno i saluti degli enti locali Lio Scheggi, presidente della provincia di Grosseto e Monica Faenzi, sindaco di Castiglione della Pescaia. Al premio (promosso dalle Associazioni di rappresentanza dei lavoratori di Alta Professionalità: Agenquadri CGIL, AIDP – Associazione Italiana per la direzione del personale, APQ CISL – Associazione Progetto Quadri, CIQ UIL – Confederazione Italiana Quadri e Federmanagement) hanno partecipato ben 35 aziende, prevalentemente del Centro Nord, delle quali addirittura 6 per la categoria piccole e microimprese.

La maggior parte delle candidature sono incentrate sulle categorie Persona e Territorio. Particolarmente alta la partecipazione della Toscana che col 34% è la Regione più rappresentata; da sottolineare del resto che al mondo il 14% delle aziende certificate Sa8000 – che è la certificazione di RSI – sono proprio aziende toscane. Seguono Lazio, Lombardia, Emilia Romagna e Piemonte.

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)