In tutto il Paese crescono e si sviluppano nuove realtà imprenditoriali rispettose dei valori sociali e ambientali, e la Capitale non poteva sottrarsi ad iniziative tese a promuovere la responsabilità etica nelle attività economiche. Il Comune di Roma ha infatti intrapreso un percorso di sostegno alle CSR con diverse iniziative, tra cui la creazione del progetto RespEt, un Centro di orientamento, assistenza ed informazioni ad imprese, PA e cittadini sulla responsabilità sociale. La presentazione di RespEt è avvenuta oggi mediante una conferenza stampa in Campidoglio.

Il Centro, creato grazie all’impegno dell’Assessorato alle Politiche per le periferie, lo Sviluppo Locale, il Lavoro del Comune di Roma, è gestito da un partenariato d’eccellenza costituito da ICEA (Istituto di Certificazione Etica ed Ambientale), Avanzi Srl, Banca Popolare Etica e CTM Altromercato, quattro realtà da sempre in prima linea nella realizzazione di progetti di sostenibilità. "Da tempo il Comune di Roma ha deciso di promuovere la Responsabilità Sociale d’Impresa – ha affermato l’Ass.Paolo Carrazza – tra le diverse iniziative ricordo il protocollo di responsabilità etica con la Camera di Commercio; l’inaugurazione a maggio della Città dell’Altra Economia a Testaccio; le mense biologiche delle scuole elementari e medie; i premi alle imprese che si impegnino in progetti equo-solidali; le botteghe equo-solidali ed infine l’autopromozione sociale mediante un Master su Sviluppo sociale ed Economia solidale".

Il Presidente di RespET e di ICEA, Nino Paparella ha ribadito l’importanza dell’economia sostenibile, "un’economia che guarda al futuro". "Il Centro – ha continuato Paparella – sarà un nodo di comunicazione dove i soggetti interessati (organizzati e non) potranno trovare il primo sportello di assistenza e consulenza del settore". La promozione del Centro è affidata ad opuscoli, materiali informativi, seminari tematici e conferenze, oltre che ad un apposito portale su internet. L’obiettivo primario dell’iniziativa è quello di accompagnare le imprese e la PA che decidano di intraprendere la strada della sostenibilità, ma anche quello di informare i consumatori per renderli più consapevoli nelle scelte di acquisto.

"Occorre avvicinare le imprese al cittadino – ha dichiarato Franco Bufalieri, Presidente di Aet-Ambiente e Territorio, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma – in quanto non può esserci sviluppo economico senza benessere e qualità della vita". "E’ stato a tale proposito lanciato dalla nostra Camera di Commercio il progetto Roma-Responsabile, che prevede tre punti fondamentali: un portale di riferimento; un centro di documentazione specifico sulla CSR; lo sviluppo di un Forum locale romano". "Nel periodo di stagnazione dell’economia nazionale, Roma appare in contro tendenza, proprio grazie alle imprese etiche. Anche per questo -ha concluso Bufalieri – è d’obbligo coniugare economia, cultura e sociale".

Ha concluso la conferenza stampa Cristina Grandi, esponente del Tavolo dell’Altra Economia di Roma. "Altra Economia – ha affermato la Grandi -sta riuscendo a creare una rete di economia reale che funziona su principi etici. Il fulcro delle nostre attività imprenditoriali sono l’uomo e l’ambiente, e non il mero profitto. Il Centro RespEt costituirà un valido ausilio per l’orientamento dei soggetti interessati e fornirà utili strumenti conoscitivi alle PA".

Per ulteriori informazioni contattare:
Antonella Patete- Responsabile Comunicazione
RespET-Centro per l’Impresa Etica e Responsabile
cell.339 2483656
e-mail ufficiostampa@respet.org


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)