A seguito della condanna dell’Antitrust al consorzio che riunisce la Fondazione Ugo Bordoni, Rai, Mediaset, La7, FRT e Dfree, ossia DGTVi, e al relativo pagamento di una multa di 10000 euro per inottemperanza ad una delibera dell’Autorità del 14 ottobre 2004 in materia di pubblicità ingannevole Adiconsum ha dichiarato: "Una riprova della cattiva fede con cui il consorzio ha operato negli anni: cattiva fede tesa a occultare ai consumatori e alle istituzioni tutte le problematiche che ancora il digitale terrestre nasconde".

L’associazione chiede:
– l’annullamento dello switch-off previsto per il 31 gennaio in Sardegna e Valle d’Aosta e quello previsto per il 31 dicembre per il resto d’Italia,
– la conseguente chiusura di DGTVi e la creazione di un altro organismo maggiormente rappresentativo degli interessi dei consumatori.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)