La Commissione europea aprirà oggi una procedura di infrazione nei confronti dell’Italia per i contributi statali concessi per l’acquisto del decoder digitale nel periodo 2004-2005. Lo ha confermato ieri Jonathan Todd, portavoce del commissario Ue alla Concorrenza. Come aveva già fatto il mese scorso in Germania, l’esecutivo Ue si prepara così a intervenire contro un altro paese europeo per difendere il regolamento comunitario sugli aiuti di Stato in tema di digitale terrestre.

Nel caso italiano, sono in questione i circa 200 milioni di euro spesi per finanziare gli acquisti dei decoder per la tecnologia digitale terrestre negli anni 2004 e 2005. Per il futuro, alla luce delle misure contemplate dalla Finanziaria su questo tema, che fanno riferimento alla tecnologia digitale senza specificare se terrestre o satellitare, il portavoce ha lasciato intendere che gli aiuti 2006 passeranno l’esame di Bruxelles.

Nella decisione relativa al recente caso tedesco, infatti, la Commissione Ue aveva indicato, tra l’altro, di vedere "favorevolmente" gli aiuti di Stato ai consumatori per l’acquisto di decoder digitali a patto che questi siano "tecnologicamente neutrali". Se da un lato le misure contenute in Finanziaria sembrano incoraggianti, dall’altra Bruxelles non dà nulla per scontato. "Dovremo verificare se la prevista nuova legge è conforme al regolamento comunitario e se i nuovi decoder saranno tecnologicamente neutrali", ha infatti aggiunto il portavoce. "Se i futuri sussidi saranno destinati a decoder tecnologicamente neutrali, la questione sarà risolta. Esamineremo nel dettaglio la nuova situazione", ha concluso. Sky Italia aveva presentato un ricorso all’inizio di maggio 2005, sostenendo che l’aiuto concesso dal governo "distorce significativamente e in modo sproporzionato le condizioni di mercato nelle quali opera" la società.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)