"La nuova legge elettorale (Legge 21/12/05, n. 270 ) non sia utilizzata dai partiti per tenere fuori dal Parlamento le donne." Questo il commento del Movimento Difesa del Cittadino di Puglia, in questi giorni di composizione delle liste, in merito alle nuove norme in materia di elezioni, le quali non prevedono che una percentuale di posti venga riservata alle donne.

"Ognuno di noi – aggiunge in una nota MDC Puglia – per esperienza diretta, sa quanto grandi siano le capacità delle donne nel mondo dello studio, delle professioni e del lavoro. Ognuno di noi sa, in cuor suo, che non vi è nessun motivo reale per discriminare le donne nell’attività politica".

"Se è vero che i partiti potrebbero utilizzare la nuova legge elettorale per discriminare ancor di più le donne – conclude la nota – è’ anche vero che i cittadini e le cittadine potranno trarre elementi di valutazione sulla voglia e la capacità di cambiamento dei singoli partiti dal numero e dalla qualità delle donne che saranno nella parte alta della lista con serie possibilità di essere elette".

Clicca qui per scaricare la legge elettorale.

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)