Saranno 30 le assunzioni che la Regione Toscana farà nel corso del 2006 in base a quanto previsto dalla legge 68/1999, ovvero dalla legge che contiene e norme sul diritto al lavoro dei disabili. E’ quanto rende noto il vicepresidente Federico Gelli, annunciando un apposito concorso le cui procedure si concluderanno entro l’anno. "Sono posti di lavoro che abbiamo individuato nell’ambito della programmazione triennale del fabbisogno di personale, assunzioni che riteniamo non debbano essere bloccate dalla Finanziaria – spiega Gelli, che ha anche la competenza sul personale – In realtà con esse dimostriamo un’altra volta che per le amministrazioni pubbliche la strada non è e non può essere quella di tagli indiscriminati, ma che si può percorrere la via di una razionalizzazione che concili rigori nella spese e qualificazione delle strutture e dei servizi.

Non mettiamo posti a concorso solo per ottemperare una legge, ma perché abbiamo bisogno di specifiche competenze, di personale qualificato". Il concorso – che oltre ai requisiti ordinari dei bandi prevederà che a esso possono partecipare esclusivamente i cittadini con invalidità civile – servirà infatti a coprire posti di "assistente per l’organizzazione" con mansioni di "attività gestionali e organizzative". Sarà richiesto il possesso del diploma di scuola secondaria superiore.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)