Corsa in carrozzina, tiro con l’arco, lancio del disco e del peso. Ma c’è anche chi pratica il nuoto, il ciclismo, l’equitazione, lo sci, come anche la vela, il tennis e la scherma: sono diverse le discipline praticate dagli sportivi disabili, e quelli assistiti dall’Inail riceveranno un kit composto da borsone, k-way, t-shirt e cappellino. Giallo e blu sono i colori distintivi, che riprendono quelli di SuperAbile, il portale Inail dedicato al mondo della disabilità; le taglie del k-way e della t-shirt sono personalizzate, mentre il borsone prevede una chiusura a strappo che consente di agganciarlo alla carrozzina e i manici semirigidi che ne favoriscono la presa. Un’iniziativa realizzata per andare incontro alle esigenze delle persone con disabilità che si dedicano allo sport sia a livello amatoriale che agonistico.

"La pratica dello sport – dice Mauro Fanti, direttore centrale per la Riabilitazione e Protesi – favorisce il reinserimento sociale e aiuta a scoprire nuove e impensate abilità". Già da diversi anni l’Inail offre ausili e assistenza agli infortunati del lavoro che decidono di praticare le discipline sportive, peraltro con notevole successo: basti pensare ai risultati raggiunti ai Giochi Paralimpici da atleti "trattati" presso il Centro di Vigorso di Budrio che realizza, tra le altre, protesi sportive all’avanguardia adatte ad ogni sport.

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)