Doccia gratis in treno. E’ quanto accaduto ieri ad una studentessa pendolare, cliente di Trenitalia, che viaggiava sul treno n.23377 in partenza da Carrara per Firenze alle ore 13,09. La malcapitata era seduta nella poltrona del convoglio quando le si è riversata addosso dell’acqua putrida, reflua dalle plafoniere che servono ad illuminare gli scompartimenti. L’episodio si è svolto in presenza della presidente nazionale dell’Acu, Clara Gonnelli, la quale ha insistito perché la malcapitata facesse redigere al capo treno di turno un verbale nel quale si descriveva il fatto e si chiedeva il risarcimento danni.

L’Acu invita tutti coloro che si trovano a dover subire un disservizio a sporgere denuncia dell’accaduto e a contattare un’associazione dei consumatori che ha la facoltà di agire collettivamente e rendere una protesta più incisiva mediante forme di azione collettive.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)