In vista della presentazione da parte del Governo del Documento di programmazione politica, economica e finanziaria, il Coordinamento del Forum nazionale del Terzo Settore riafferma la propria preoccupazione per le condizioni in cui versa il Paese caratterizzate dalla caduta di competitività, dall’arretramento dei redditi popolari, dalla contrazione dei consumi, dallo stato di difficoltà di sistemi decisivi del welfare quali scuola, sanità e servizi sociali. Il rigore finanziario, necessario per i vincoli europei – sostiene il Coordinamento – non deve attuarsi a discapito della spesa sociale.

Allo stesso tempo il Coordinamento indica le priorità del possibile rilancio del Paese: aumento della competitività del sistema produttivo, ricerca, formazione, coesione sociale, equità fiscale. Inoltre, risultano necessari – conclude il Coordinamento – interventi sulle politiche sociali visti non come ostacolo di bilancio ma come vere e proprie politiche di sviluppo.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)