Aumenterà di 3,2 miliardi di euro l’esborso per l’erario per il rinnovo dei titoli se la Banca Centrale Europea (Bce) alzerà dello 0,25 i tassi di interesse. La cifra salirà a 6,4 miliardi di euro, invece, se il ritocco sarà di mezzo punto. E’ quanto afferma l’associazione a tutela dei consumatori Adusbef dopo che il presidente della Banca centrale europea, Jean Claude Trichet, ha dichiarato che la Bce è pronta ad aumentare in misura moderata i tassi di interesse.

L’Adusbef sottolinea come un incremento dello 0,25% del tasso di riferimento, comporta un aumento sia sulle cedole scadenti fra sei mesi e più dei CCT (quelle con scadenza più ravvicinata sono ancorate ai rendimenti dei Bot emessi prima del ritocco di Bce) che sugli interessi anticipati dei BOT di nuova emissione. A regime gli aumenti degli interessi sulle cedole dei CCT comporteranno un maggior esborso di 0,52 miliardi di euro, mentre gli aumenti degli interessi dei Bot costeranno 0,35 miliardi di euro in più. Nel breve periodo lo Stato dovrà provvedere ad un maggiore esborso di 0,87 miliardi di euro (1.684 miliardi delle vecchie lire).

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)