Nel 2005 l’economia cresce solo al Nord-Est. Mezzogiorno e Nord-Ovest sono fanalini di coda. E’ quanto emerge dalla stima dell’Istat sui conti economici territoriali per l’anno 2005: una analisi preliminare, diffusa in anticipo sui conti regionali, che indica la dinamica economica per Nord-Ovest, Nord-Est, Centro e Mezzogiorno. "Soltanto nel Nord-Est" emergono "risultati migliori della media nazionale" si legge nella nota Istat, per prodotto interno lordo, unità di lavoro a tempo pieno, valore aggiunto, consumi finali interni e spesa della famiglia per consumi finali. In generale, ricorda l‘Istituto, lo scorso anno nel Paese il prodotto interno lordo ha segnato una variazione nulla, le unità di lavoro a tempo pieno sono diminuite dello 0,4%, la spesa per consumi finali interni è aumentata dello 0,2%, mentre i consumi delle famiglie sono stati in calo dello 0,1%. In questo scenario, le grandi aree del Paese si sono mosse in modo diverso.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)