"Respingiamo eventuali aumenti sulla bolletta del gas. Questi costi vanno addossati al monopolista". E’ quanto dichiara Paolo Landi generale Adiconsum a seguito dell’approvazione in Consiglio dei Ministri del decreto legge sull’emergenza gas. L’associazione chiede inoltre all’Autorità per l’energia e al Ministro Scajola un accertamento delle responsabilità dell’attuale situazione e soprattutto che eventuali aumenti siano caricati sui bilanci dell’Eni.

Secondo Adiconsum il freddo eccezionale non giustifica l’emergenza gas, ne questo può significare un aggravio sulla bolletta per le famiglie, soprattutto quando alla base ci sono state scelte commerciale e/o speculative che hanno portato ampi profitti all’Eni. La scelta di mantenere bassa l’offerta e lo stoccaggio non è casuale – prosegue l’associazione – come testimonia la "tesi sulla bolla del gas", l’atteggiamento negativo sul carbone, i mancati investimenti per un maggiore stoccaggio o per il potenziamento della rete nelle strozzature già note in Tunisia e Austria.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)