Il Comitato di Presidenza di Confindustria ha dichiarato forte preoccupazione per la situazione di emergenza energetica del Paese e ha chiesto un incontro urgente con il Ministro delle Attività Produttive Claudio Scajola. L’Organizzazione, considerati i temi vitali per l’industria italiana e per il Paese, auspica che il piano varato dal Governo venga attuato da tutti con senso di responsabilità.

Confindustria chiede a tutte le forze politiche di definire in tempi brevissimi pochi interventi chiave di medio termine:

– immediato via libera ai rigassificatori già individuati, che rappresentano la soluzione per diversificare i paesi fornitori e ridurre così la nostra dipendenza attuale, superando i ritardi e le resistenze a tutti i livelli che finora ne hanno bloccato la realizzazione;
– concrete iniziative di risparmio energetico che potrebbero dare risultati significativi in tempi rapidi;
– diversificazione delle fonti energetiche, con accelerazione di tutti i progetti in corso, e attuazione degli investimenti nelle reti di connessione;
– maggiore decisione, anche a livello locale, sulla strada delle liberalizzazioni.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)