Ammonta a 100 milioni di euro il valore riconosciuto dall’ Autorità per l’energia elettrica e il gas alle società di distribuzione del gas per l’emergenza 2006. Per garantire la sicurezza delle forniture di gas naturale alle famiglie ed alle imprese in occasione nel periodo dell’emergenza (gennaio – marzo 2006), un decreto (D. L. 25 gennaio 2006) stabilì modifiche nel funzionamento delle centrali termoelettriche con l’obiettivo di ridurre il consumo di gas naturale, sostituendolo con olio combustibile, in modo da fronteggiare le particolari condizioni di crisi nell’approvvigionamento.

In particolare, l’Autorità ha assegnato circa 23 milioni di euro a Edipower (22.983.140,17 euro) ed oltre 13 milioni di euro a Endesa (13.183.295,81 euro). Il totale dei sovracosti finora riconosciuti è così di oltre 100 milioni di euro. I 36 milioni di euro riconosciuti a Endesa ed Edipower costituiscono infatti una seconda tranche di reintegri, che si aggiunge ai 66 milioni di euro assegnati a Enel Produzione con la delibera n. 178/07, sempre a fronte dell’emergenza gas. L’Autorità sta anche verificando e determinando i costi aggiuntivi sostenuti dagli altri produttori per procedere ai successivi reintegri.

 

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)