E’ stato ufficialmente depositato al Tar del Lazio dai legali dell’ Eni il ricorso con il quale la società contesta la multa da 290 milioni di euro inflitta dall’ Antitrust per abuso di posizione dominante nel mercato dell’ approvvigionamento all’ ingrosso di gas naturale. Si ricorda chelAuthority sanzionò l’ Eni il 15 febbraio scorso, ritenendo che la stessa avesse "posto in essere un abuso di posizione dominante, ostacolando l’ ingresso di operatori indipendenti, a partire dal marzo 2007, sul mercato nazionale dell’ approvvigionamento all’ ingrosso di gas naturale".

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)