Il fotovoltaico? Tra ottobre 2006 e settembre 2007 gli incentivi sono stati di oltre 63 megawatt (MW). Lo riferisce in comunicato il Gestore dei Servizi Elettrici (Gse Spa) che ha pubblicato nel suo sito internet i risultati del "Rapporto 2006-2007 sull’Incentivazione degli impianti fotovoltaici" con il sistema del Conto Energia.

Al 9 gennaio 2008 hanno comunicato al Gse l’entrata in esercizio 2.306 impianti relativi al nuovo Conto Energia, per una potenza complessiva di 12 MW. Rispetto al vecchio conto si registra l’entrata in esercizio di 4.058 impianti per una potenza complessiva di oltre 51 MW. Il documento, redatto dal Gestore come indicato dal DM 19 febbraio 2007, illustra quindi i principali risultati ottenuti nel periodo ottobre 2006 – settembre 2007 riportando anche il dettaglio degli impianti ammessi dell’incentivazione.

"Il decreto – afferma Gse – ha modificato in maniera sostanziale, migliorandole e semplificandole, le regole individuate con i due precedenti decreti per l’incentivazione degli impianti fotovolatici". In definitiva, il meccanismo può essere operativamente suddiviso in due periodi: i cosiddetti "vecchio Conto Energia" (DM 28/07/2005 e 6/02/2006) e "nuovo Conto Energia" (DM 19/02/2007).

In particolare, le attività effettuate in questo secondo anno hanno interessato la valutazione della documentazione relativa agli adempimenti a carico dei titolari degli impianti ammessi all’incentivazione, ai sensi del vecchio Conto Energia, l’esame delle richieste di riconoscimento della tariffa incentivante, ai sensi del nuovo Conto Energia, e la gestione commerciale e amministrativa degli impianti ammessi all’incentivazione.

LINK: vai al rapporto

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)