Lo scorso 3 marzo alle ore 13.30 un intero quartiere di Monte di Procida (Na) è rimasto al buio per quasi 12 ore. Una interruzione della fornitura di energia elettrica. "Non si conoscono ancora le cause – spiega Giovanni Festa, responsabile della sede locale MDC (Sannio Valle Telesina), ma qualcosa è trapelato e sembra che si tratti di usura dei cavi elettrici dovuta a cattiva manutenzione. Notevoli i danni – continua Festa – provocati ai cittadini-utenti Enel dallo sbalzo di tensione elettrica: gli abitanti del popoloso quartiere sono rimasti senza luce per quasi 12 ore; e hanno subito danni rilevanti alle cose, agli apparecchi di uso quotidiano (frigoriferi, televisori, caldaie a gas, impianti hi-fi, decoder tv-satellitare etc.), che sono stati costretti a portare in riparazione con notevoli danni, non solo di carattere economico. Al Movimento Difesa del Cittadino – conclude il responsabile- sono arrivate numerose segnalazioni ed ho già provveduto ad inoltrare i primi reclami con le richieste di equo indennizzo. Per informazioni gli utenti possono visitare il sito www.mdc.it


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

 

Parliamone ;-)