Dall’8 al 19 febbraio, durante i Giochi olimpici invernali, Torino sarà la sede di Hy Park. Giorni di energia all’idrogeno. Largo Cairoli, sulle rive del Po, si trasformerà in un parco tematico che illustrerà i risultati degli studi e delle ricerche del Sistema Piemonte Idrogeno (SPH2), una realtà che unisce imprese, istituzioni universitarie e centri di ricerca impegnate nella ricerca, progettazione e realizzazione di sistemi che producono idrogeno.

La manifestazione, organizzata da Enviroment Park e finanziata dalla Regione Piemonte, in collaborazione con il Comune di Torino, permetterà ai visitatori di testare direttamente i vantaggi economici e ambientali derivanti dall’utilizzo dell’idrogeno, considerato uno tra i più promettenti vettori di energia perché consente uno sviluppo eco-sostenibile garantendo una migliore qualità della vita.

Il programma della manifestazione si articola in un’offerta di eventi che animeranno l’intero arco della giornata durante i dodici giorni di allestimento di Hy Park, con una formula che consentirà ai visitatori di informarsi sugli sviluppi delle ricerche sul fronte dell’energia ricavata dall’idrogeno e divertirsi al tempo stesso.

Una mostra racconterà attraverso testi, foto e video, lo stato dell’arte delle tecnologie e della produzione dei sistemi a idrogeno, presentando l’attività e i progetti del Sistema Piemonte Idrogeno.

Sarà possibile osservare una "catena" già funzionante di fuel-cell che consentirà al visitatore di testare come sia possibile già oggi alimentare a idrogeno mezzi di trasporto come bus e motorini, apparecchiature più tradizionali come lampade e video, ma anche quelle più insolite e per il divertimento come flipper e juke-box.
Un’area test drive consentirà di provare i 20 scooter alimentati a idrogeno di ultima generazione prodotti da Enviroment Park sui quali, nei fine settimana, si sfideranno giornalisti e vip. Personaggi noti e non, inoltre, si avvicenderanno in gare di flipper alimentati a idrogeno e, a partire dal pomeriggio, in programma intrattenimento musicale con un juke-box all’idrogeno e performance musicali su consolle dj, anch’esse alimentate a idrogeno.

Non mancherà un’area relax per divertenti happy hour: un’Hy-lounge all’interno della quale saranno allestire postazioni per la navigazione in internet. Durante le giornate di venerdì, sabato e domenica, inoltre, alle 18.30, sarà organizzato un aperitivo accompagnato dall’animazione di prestigiosi dj-set.

Il Sistema Piemonte Idrogeno (SPH2)
Creato con lo scopo di incentivare uno sviluppo economico più sostenibile basato su nuove tecnologie e nuovi combustibili compatibili con l’ambiente, Sistema Piemonte Idrogeno unisce imprese, istituzioni universitarie e centri di studio impegnati a mettere in relazione le proprie conoscenze e sviluppare l’attività di ricerca nel settore del vettore idrogeno, favorendo nello stesso tempo il diffondersi di una "cultura dell’idrogeno".
L’attività di Sistema Piemonte Idrogeno si sviluppa principalmente su tre filoni d’intervento: la ricerca; la formazione e lo sviluppo delle esperienze.

Attraverso le attività e i risultati raggiunti dalle ricerche del Sistema Piemonte Idrogeno, il Piemonte si è affermato come una delle aree capofila per la ricerca europea su questo vettore di energia sostenibile.Il Piemonte è coordinatore di un progetto per la creazione di una "piattaforma" di ricerca europea sull’energia all’idrogeno che coinvolge un gruppo di regioni (Lombardia, Friuli Venezia Giulia e la Provincia di Trento) che hanno dimostrato volontà politica ed economica di fare investimenti nel settore di questo vettore di energia sostenibile. Dei 31 centri di eccellenza che si raccolgono intorno al progetto, 20 sono collocati nel territorio piemontese.

I risultati raggiunti finora dal Sistema Piemonte Idrogeno, inoltre, sono valsi il riconoscimento ai Giochi olimpici invernali – da parte del commissario UE all’Ambiente, Stravos Dimas – di prime Olimpiadi verdi della storia. Infatti, il centro servizi per atleti e giornalisti di Cesana, presso l’ex colonia Italsider, sarà interamente alimentato con energia ricavata dall’idrogeno attraverso un sistema energetico basato sulla filiera tecnologica del cosiddetto "idrogeno verde" estratto dall’acqua, utilizzando l’energia di un impianto fotovoltaico posto sul tetto dell’edificio.

 

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)