La Commissione europea ha invitato gli Stati membri a migliorare la loro capacità di risposta alle chiamate al 112. Il numero unico di emergenza può ora essere chiamato da qualsiasi telefono, fisso o mobile, nei 25 paesi dell’Ue, ma di fatto non funziona come dovrebbe.

La numerazione, nata per i cittadini in viaggio all’estero affinché potessero ricordare un unico numero ovunque si trovassero, rappresenta una sfida ambiziosa per tutti i paesi in quanto presuppone un coordinamento tra diversi organismi pubblici a livello nazionale e locale. Chiamando il numero unico si entra in contatto con un operatore che, in base all’organismo nazionale di protezione civile interessato, gestisce direttamente la richiesta o la trasmette a un servizio di pronto intervento (ambulanze, pompieri, polizia).

Tuttavia alcuni paesi non hanno predisposto risorse che consentano di gestire le chiamate nelle lingue richieste, altri non dispongono della tecnologia necessaria per localizzare le chiamate provenienti da telefoni cellulari e in molti paesi gli utenti ignorano addirittura l’esistenza del servizio.

"Con l’aumento esponenziale del numero di viaggiatori internazionali – ha affermato la commissaria responsabile per la Società dell’informazione e mezzi di comunicazione Viviane Reding – questo numero di emergenza paneuropeo rappresenta uno strumento assolutamente indispensabile. Che numero deve chiamare un cittadino britannico in vacanza in Grecia che abbia bisogno di un’ambulanza? Che numero formare sul proprio cellulare se si è coinvolti in un incidente in Svezia o se si è sorpresi da un incendio nel proprio appartamento a Praga? Non possiamo continuare a tollerare che il numero unico di emergenza sia uno dei segreti meglio custoditi d’Europa".

La Commissaria incita gli Stati membri ad investire urgentemente delle risorse supplementari per risolvere i problemi logistici e linguistici e informare i cittadini sul numero di emergenza. Dal momento che alcuni vantano un’esperienza consolidata nella gestione di questo tipo di chiamate, la Commissione ritiene estremamente utile la condivisione delle migliori prassi attuate dall’Europa in questo settore.

 

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)