La Giunta Regionale del Piemonte ha approvato oggi una delibera proposta dalla presidente Mercedes Bresso e dall’Assessore alla Sanità, Mario Valpreda grazie alla quale i cittadini piemontesi non pagheranno più il ticket sui farmaci generici. "Oltre a dimostrare che stiamo concretamente applicando quanto annunciato in campagna elettorale, si tratta anche – ha dichiarato Mercedes Presso, Presidente della Regione Piemonte – di un provvedimento di equità sociale: in questo modo diamo la possibilità di consumare le medicine necessarie per curare la propria salute anche ai cittadini meno abbienti, spesso costretti a rinunciare ai farmaci perché non in grado di sostenerne il costo".

"Il nostro obiettivo – ha aggiunto l’Assessore Valpreda – è portare al 20% il consumo dei farmaci generici, che attualmente in Piemonte si attesta al 9,5%, lievemente al di sotto della media nazionale che è del 10%. Per ottenerlo stipuleremo accordi con i medici di base, attueremo una campagna di comunicazione ed inviteremo i farmacisti a consigliare per quanto possibile l’uso dei generici. Abbiamo calcolato che aumentare il consumo del 5% comporta un risparmio per il servizio sanitario di 6 milioni di euro: dato che un farmaco generico costa in media 7,5 euro contro i 17,5 di quelli sotto brevetto, il mancato introito di 17 milioni derivante dall’abolizione del ticket viene compensato da una riduzione della spesa farmaceutica di 23 milioni".

Entro il 31 dicembre la Regione prevede poi altre due iniziative. "Vogliamo arrivare per fine anno – ha infatti anticipato Valpreda – alla distribuzione nelle farmacie ospedaliere e delle Asl dei farmaci particolarmente costosi per la cura di determinate patologie, che permetterà agli interessati di non pagare più il ticket, ed all’innalzamento da 8.200 a 15.000 euro del reddito annuo necessario per l’esenzione, limite in cui è compreso il 40% dei pensionati piemontesi".

"Tutto ciò – ha concluso poi il Presidente Bresso – rientra in una nuova politica del farmaco, che va usato in caso di bisogno, evitando prescrizioni eccessive, e che deve essere diventare accessibile per tutti".

 

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)