Il Codacons ha chiesto all’Autorità Antitrust l’intervento della Guardia di Finanza sul caso delle farmacie italiane che ieri, attraverso Federfarma, sono tornate a criticare gli sconti sui medicinali e sul fatto che i prezzi di tali medicinali potrebbero aumentare di molto dal 2007. "Ci sembra un vero e proprio boicottaggio del decreto Storace – ha dichiarato il presidente del Codacons, Carlo Renzi – e se l’opposizione delle farmacie proseguirà, ci rivolgeremo alle Procure della Repubblica con una serie di esposti per denunciare questo comportamento scorretto". Il Codacons fa sapere in una nota di aver chiesto l’intervento delle Fiamme Gialle con ispezioni nelle farmacie italiane per "accertare che gli sconti previsti dalla legge vengano applicati, e soprattutto che non vi siano manovre o accordi a danno della concorrenza e quindi dei consumatori". L’associazione ha annunciato inoltre un’iniziativa imminente per consentire la vendita dei farmaci anche nei supermercati.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)