I medici di medicina di famiglia della Fimmg e i farmacisti di Federfarma, impegnati a fare della diffusione della terapia del dolore una priorità della politica sanitaria nazionale, denunciano all’opinione pubblica, alle associazioni dei malati e dei cittadini, come pure alle autorità sanitarie di controllo e in particolare all’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco), come nelle ultime settimane siano venuti a mancare in tutte le farmacie italiane i prodotti registrati dall’industria farmaceutica a base di codeina in associazione a paracetamolo per la terapia del dolore.

Questi farmaci – si legge in una nota della Fimmg e di Federfarma – indicati nel trattamento del dolore moderato, sono una parte importante dell’armamentario farmacologico nella lotta al dolore e alcuni di essi sono stati inseriti a rimborso da parte del SSN per i cittadini con dolore da cancro o da patologia cronico degenerativa. La mancanza di questi farmaci per lungo tempo dal mercato è un fatto grave che sta provocando pericoloso nocumento ai malati.

La FIMMG e FEDERFARMA, nel denunciare questa insostenibile situazione, chiedono alle autorità deputate al controllo di porre in atto al più presto le verifiche nelle sedi adeguate affinché i malati abbiano nuovamente e rapidamente questi farmaci disponibili sul mercato italiano. Il problema ci sembra ancora più grave perché a fronte della ventilata difficoltà di approvvigionamento abbiamo verificato come i farmaci suddetti siano invece ampiamente e facilmente disponibili in Francia. Questo configura un’ulteriore inaccettabile sperequazione nella disponibilità di farmaci per il trattamento del dolore tra paesi membri della Unione europea con danno grave e insostenibile per i cittadini italiani.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)