"E’ la prima volta che i cittadini potranno vedersi spiegare un diritto, quello a non maledire l’euro ogni volta che entrano in farmacia". Così il ministro della salute, Francesco Storace, ha commentato il primo giorno di attività del call center informativo indirizzato ai cittadini relativo al nuovo decreto per il contenimento del prezzo dei farmaci.

"I cittadini – ha detto il ministro – stanno cominciando a telefonare. Abbiamo dato vita a una manovra sociale a costo zero per lo stato, che mette lo stato e il cittadino allo stesso livello: lo stato tratta con le aziende farmaceutiche per poter risparmiare sui medicinali di fascia A e il cittadino può scegliere la farmacia dove poter avere uno sconto".

Riferendosi quindi all’avvio dell’esame del decreto in commissione alla Camera prevista per domani, il ministro non ha escluso la possibilità che al provvedimento possano essere apportati degli emendamenti: "tuttavia crediamo – ha detto Storace – che il prodotto uscito dal Senato sia equilibrato e consenta, da un lato, al farmacista di vedere tutelata la sua professionalità, mentre dall’altro permette al cittadino di vedersi garantito il diritto allo sconto sui farmaci, con un risparmio del 10-15%, o alla sostituzione con un farmaco equivalente".


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)