La disponibilità dei farmaci per la terapia del dolore è di assoluta rilevanza per migliorare la qualità di vita dei malati e ridurre le loro sofferenze. Ed è per questo motivo che l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) nei mesi scorsi ha autorizzato l’immissione in commercio di ben dieci nuovi farmaci ed ha disposto la riclassificazione di diversi medicinali per la terapia del dolore, tra cui il Co-Efferalgan, dalla fascia C alla fascia A del Prontuario Farmaceutico Nazionale, dispensandoli così gratuitamente ai malati. Così l’AIFA risponde alle accuse di medici di famiglia e farmacisti che lamentavano una carenza di farmaci per la terapia del dolore.

"In merito alla notizia della carenza del Co-Efferalgan diffusa oggi dalle Agenzia di stampa – si legge in una nota dell’Agenzia del Farmaco – la responsabilità di una eventuale carenza del medicinale è esclusivamente dell’Azienda farmaceutica che lo produce e dei processi di produzione interna".


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)