La manovra 2006 passa l’esame della Camera per tornare, per la lettura definitiva, in Senato. Molte le novità introdotte nel percorso parlamentare e poi ‘aggiustate’ dal Governo. A partire dal rafforzamento della parte che servirà a ‘tenere’ sotto controllo i conti pubblici e in particolare l’andamento del deficit. La manovra esce infatti da Montecitorio rafforzata di 3.667 milioni di euro e sale a quota 27,6 miliardi. Tra le misure ‘escluse’ il condono agricolo (che potrebbe trovar spazio nel decreto ‘milleproroghe’, già ribattezzato però ‘millepromesse’), la tassa sul ‘tubo’, sostituita in corsa con una misura analoga, la sanatoria per la patente a punti dichiarata inammissibile dalla presidenza della Camera e l’impiego dei fondi del Tfr che, destinati a migliorare i saldi, secondo molti avrebbero dovuto essere destinati a spesa sociale. Saltano anche una parte dei finanziamenti per le Olimpiadi invernali di Torino e la ‘tassa’ dell’1% sulle donazioni ai partiti. Tra le novità inserite alla Camera invece anche una norma che consentirà la costruzione sulle spiagge, duramente contestata da Verdi e ambientalisti e una ‘sanatoria’ edilizia per gli immobili delle Ferrovie.

Per consultare il testo della Finanziaria clicca qui

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)