Angelo Rughetti, Segretario Generale dell’ANCI, Associazione dei Comuni Italiani (ANCI),ha espresso, doglianza "per la mancata proroga dei termini di accertamento e liquidazione dell’ICI, annunciata ma poi scomparsa nell’ultima stesura della legge finanziaria 2006". Ciò crea sconcerto e peroccupazioni nelle amministrazioni locali.

”Inspiegabilmente – commenta Rughetti – non solo la disposizione che ne prevedeva la proroga per le annualità d’imposta 2001 e successive non è stata più inserita nel maxiemendamento finale del Governo alla legge finanziaria, ma (cosa ancora più incomprensibile) non si è ritenuto di doverla inserire nel cosiddetto decreto "mille proroghe", licenziato dal Governo il 22 dicembre scorso".

”Una proroga – spiega il Segretario dell’ANCI – che ha come obiettivo quello, più volte ribadito dall’ANCI, di consentire il recupero di somme relative ad annualità che altrimenti i Comuni (per ritardi a loro certo non imputabili nel recupero dei dati necessari alle attività di accertamento e liquidazione dell’imposta) perderebbero del tutto”.

”Quella che viene segnalata dalle amministrazioni locali di tutta Italia – conclude Rughetti – e’ quindi una profonda preoccupazione per la grande incertezza e la confusione che deriva dal complesso delle norme d’interesse dei Comuni approvate nei giorni scorsi: norme che appaiono a dir poco anacronistiche rispetto all’assetto ordinamentale del Paese, nonche’ prive di contenuti in grado di rilanciare politiche economiche serie e costruttive”.

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)