Prima Napoli, seconda Venezia. Terza Milano e poi Verona seguita da Genova, Roma, Palermo. E tutte con percentuali superiori alla metà dei negozi. Lo scontrino fiscale sembra merce rara presso bar e ristoranti di quasi tutte le grandi città italiane, almeno secondo i dati denunciati da Contribuenti.it che parla di "scontrini fantasma".

"A Napoli il 72% dei bar e ristoranti non emette lo scontrino fiscale", denuncia Vittorio Carlomagno, presidente di Contribuenti.it. Dopo Napoli la classifica vede al secondo posto Venezia con 70%, seguita da Milano con il 69%, Verona con il 67%, Genova con il 66%, Roma con il 65%, Palermo con il 62%, Bari con il 61%, Torino con il 59% e Potenza con il 55%. E i cittadini che telefonano allo Sportello del Contribuente denunciano che al posto degli scontrini fiscali vengono invece emessi scontrini di prova.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)