Le ‘ganasce fiscali’ non possono scattare se prima non ne e’ stata data notizia al destinatario: lo chiarisce una risoluzione dell’Agenzia delle Entrate. E’ opportuno – si spiega – fare precedere da un preavviso l’iscrizione del fermo del veicolo nel Pubblico registro automobilistico. Il preavviso deve contenere "un ulteriore invito a pagare le somme dovute, esclusivamente presso gli sportelli della competente azienda concessionaria, entro i successivi venti giorni". Qualora il contribuente inadempiente non esegua il versamento, precisa l’Agenzia, il preavviso "assumera’ il valore di comunicazione di iscrizione di fermo".

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)