Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione con l’ordinanza n.3274 del 15 febbraio 2006 hanno posto fine alle dispute circa la competenza a giudicare in caso di controversie sulla nuova tariffa rifiuti ( Tia), devolvendola al giudice ordinario. L’ art.49 del Decreto legislativo 22/97(" Decreto Ronchi") ha soppresso la Tarsu, la tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, e ha istituito la Tia, tariffa regolata e fissata dai Comuni e riscossa da altri gestori, in base ad apposite convenzioni con gli enti locali. La questione su cui si è pronunciata la Cassazione ha inteso risolvere il problema della competenza giurisdizionale della materia, ovvero se attribuirla al giudice ordinario o alle commissioni tributarie.

Nella sentenza la Corte ha escluso la giurisdizione del giudice tributario, sostenendo che "la prestazione pecuniaria imposta all’ Istituto Comprensivo Statale n.1, utente del servizio di raccolta dei rifiuti urbani, a seguito delle modifiche introdotte dall’articolo 49 del decreto Ronchi non abbia natura tributaria."La Corte ha poi escluso anche la competenza del tribunale amministrativo " in quanto non vi è dubbio che l’obbligo di pagamento del corrispettivo sorge da presupposti interamente preregolati dalla legge e da atti amministrativi generali, senza che siano riservati alla pubblica amministrazione spazi di discrezionalità circa la concreta individuazione dei soggetti obbligati, i presupposti oggettivi o il quantum del corrispettivo dovuto. Ne consegue che l’oggetto del giudizio non comprende in alcun modo un diretto sindacato sulla legittimità di provvedimenti.." In conclusione, si legge nella sentenza, "non essendo la controversia riconducibile ad alcuna delle ipotesi di giurisdizione esclusiva previste dall’articolo 7 della legge n.205 del 2000, deve essere affermata la giurisdizione del giudice ordinario."

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)