Informazioni e consigli utili per chi va all’estero: si rinnova il sito Internet "viaggiaresicuri" realizzato del Ministero degli Esteri in collaborazione con l’Aci. E i dati dell’iniziativa permettono di parlare di un vero successo: dal 2000 a oggi è infatti aumentato a ritmo crescente il numero degli utenti del servizio. Il 2005, in particolare, ha fatto registrare un incremento di oltre il 70% rispetto all’anno precedente e la domanda di informazioni da parte del cittadino, anche per i primi mesi di quest’anno, continua a crescere in modo esponenziale. Secondo i dati ufficiali, gli utenti del sito "viaggiaresicuri" sono stati quasi 2 milioni nel 2005, per un totale di 15 milioni di pagine visitate.

Se si considera l’effetto moltiplicatore prodotto da agenzie turistiche e tour operator, che sono fra i fruitori del servizio, la Farnesina stima che più di dieci milioni di italiani di sarebbero avvalsi lo scorso anno del servizio "viaggiaresicuri". Questi i dati emersi oggi dal Forum P.A. di Roma dove è stato presentato il nuovo sito www.viaggiaresicuri.mae.aci.it. L’iniziativa offre servizi e informazioni di studio, turismo e lavoro ai cittadini che si recano all’estero e intendono avere informazioni sul Paese che visiteranno.

"Se fino a qualche anno fa viaggiare era un’opzione, oggi invece nella ricerca come nella politica viaggiare è un imperativo, e tutto il mondo ha visto moltiplicarsi per dieci, cento, mille il numero dei cittadini che si recano all’estero – ha dichiarato Antonio Zanardi Landi, Vice Segretario Generale della Farnesina – La bontà dell’iniziativa si è evidenziata negli ultimi periodi con l’irrompere del terrorismo internazionale. Gli accessi al sito sono aumentati del 70% per circa 2 milioni di accessi. Il servizio è infatti sentito come essenziale ed è completato dal sito ‘dove siamo nel mondo’". Quest’ultimo in particolare permette all’Unità di Crisi della Farnesina, attraverso i dati inseriti volontariamente dai cittadini italiani, di stimare nel mondo più preciso il numero dei connazionali presenti in aree di crisi e di pianificare gli interventi di assistenza.

Il sito "viaggiaresicuri" è diventato punto di riferimento non solo per i singoli ma anche per i tour operator e per gli addetti del settore "turismo". Le informazioni sono raccolte ed elaborate dal Ministero degli Esteri, attraverso l’Unità di Crisi, insieme all’Aci, quindi pubblicate sul sito e aggiornate sulla base dei dati disponibili. Si tratta di un servizio accessibile anche telefonicamente attraverso un call center dell’Aci, attivo ventiquattrore su ventiquattro al numero 06491115. Il sito è stato aggiornato graficamente per rendere più visibili le informazioni sui Paesi esteri (dalla sicurezza alla sanità alle modalità d’ingresso) e per facilitare l’accesso degli utenti. Sono state infatti recepite le disposizioni (contenute nella legge 9 del 2004) per favorire l’accesso dei disabili agli strumenti informatici.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)