"Nei prossimi giorni presenterò al Governo una richiesta: 50 milioni di euro per dotare questo grande network di una pesante piattaforma in grado di sorreggere al meglio tutti i siti". Lo ha annunciato il Ministro della Funzione Pubblica e dell’Innovazione, Renato Brunetta, prendendo parte al convegno sul futuro di Linea Amica, che si è concluso da poco presso il Forum PA.

Dunque siamo alla fase due di un progetto che è nato da una semplice intuizione, quasi per caso, ma che ha rivoluzionato la realtà della PA in Italia. "Linea Amica era partita da una banale idea – ha spiegato Brunetta – quella di fare un censimento di tutti i numeri verdi delle amministrazioni pubbliche in Italia, visto che ricevevamo molte proteste per i malfunzionamenti. Da qui è nata l’idea, non egemonica di Linea Amica che ha subito generato un sottoprodotto, forse ancora più importante: un’enorme banca dati che dà uno spaccato della società italiana e di quello che non funziona, in tempo reale".

Il Ministro Brunetta ha parlato di questa banca dati come "un’enorme enciclopedia" che può diventare "un laboratorio a cielo aperto" che deve, nel modo più assoluto, essere messo a diposizione di ricercatori ed analisti, per dar loro la possibilità di studiarli, con un unico obiettivo: un miglioramento in progress di servizi e prodotti. "Noi vogliamo arrivare a mettere in rete 500mila telefonate al giorno – ha aggiunto Renato Brunetta – pensate al patrimonio di informazioni e report; un flusso di gente che reagisce tutti i giorni alla regolazione dei servizi e suggerisce ai produttori dei servizi cosa fare per migliorarli".

E’ questa dunque la sfida di oggi: "evitare che tutto si insabbi e che la foresta ricominci ad invadere il sistema". "Stiamo cercando di fare un’operazione a gusto lungo – ha concluso Brunetta – e su questo dobbiamo lavorare tutti. In poco tempo e con meno di 4 milioni di euro abbiamo realizzato il miglior piccolo call center d’Italia, ora teniamoci in contatto!".

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)