La forbice Nord-Sud è certificata dalle cento Misure PA. MisuraPA è un portale e un database che raccoglie e sintetizza in cento misure, dieci indicatori per dieci settori di policy, lo stato della Pubblica Amministrazione, con il duplice obiettivo di fornire ai cittadini numeri comprensibili per valutare lo stato dei servizi pubblici e di stimolare nell’ambito della PA il confronto sui temi della misurazione. La promozione della cultura della valutazione, attraverso l’individuazione di cento numeri di interesse dei cittadini in dieci settori chiave, è stato al centro del focus che si è svolto al Forum PA in corso a Roma, i cui dati sono stati anticipati ieri da Il Sole 24 Ore. Il risultato più evidente di una comparazione che privilegia il dettaglio regionale è in realtà un refrain storico perché rimanda al tradizionale divario fra Settentrione e Mezzogiorno: "C’è una forbice Nord-Sud nella prestazioni della PA – ha detto Rachele Nocera, dell’Ufficio studi e formazione Forum PA – Le regioni del Mezzogiorno devono migliorare in qualità e quantità dei servizi che riescono a erogare".

MisuraPA si presenta dunque come portale di aggregazione di misure che possono rappresentare le attività della PA ma anche punto di ritrovo di una comunità di amministratori e operatori che vogliano confrontarsi sui temi e sui metodi della misurazione. La linea di azione di "100 Misure" è orientata al cittadino. A essa si affianca la linea di azione del "Club MisuraPA", che si propone come luogo di incontro di una comunità di amministrazioni che vogliono confrontarsi e collaborare mettendo a disposizione gli indicatori impiegati.

I settori di policy in cui sono state identificate le cento misure sono ambiente, competitività, giustizia, istruzione, lavoro, mobilità, salute, sicurezza, welfare e qualità della vita, quest’ultimo in progress. Il risultato, a livello regionale, è la possibilità di comparare i servizi offerti. E così emerge che nella classifica del welfare i primi posti sono di Trentino Alto Adige, Emilia Romagna e Valle d’Aosta, mentre agli ultimi si piazzano Puglia, Molise e Sicilia. La classifica della competitività vede al vertice Lombardia, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Piemonte e Lazio, agli ultimi posti Basilicata, Molise e Calabria. Il tradizionale e storico divario.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)