"Con questa decisione si fa un passo in avanti verso un rapporto più corretto e trasparente con gli utenti. Ma non basta. Perché ci aspettiamo soprattutto interventi significativi sui costi delle polizze in generale e soprattutto nei confronti dei neo patentati che sono costretti ancora a pagare diversi migliaia di euro nei primi anni di guida".

Questo il commento di Antonio Longo, presidente del Movimento Difesa del Cittadino all’annuncio, da parte del presidente dell’Isvap, Giancarlo Giannini, di un provvedimento sull’attestato di rischio.

Secondo l’indagine di MDC "Una guida a pieni voti", analisi sulle polizze Rc auto effettuata su un campione di 18 compagnie il primato per le tariffe più alte va a Napoli (da 2240 ai 393 euro) mentre è Bari (da 1528 a 380 euro) la città italiana dove assicurarsi costa meno. Tra le compagnie di assicurazione è Unipol, invece, a praticare i prezzi più alti: dai 2569 euro per assicurare l’utilitaria di uno studente di 18 anni ai 756 euro per quella di una casalinga di 36 anni in classe di BM di massimo sconto.

Sotto l’analisi dell’associazione 18 compagnie tra le più note un preventivo on line per un’assicurazione obbligatoria rc auto distinguendo tra clienti di nuova e vecchia acquisizione (rilevazione maggio 2005). Sei i profili analizzati (studente di 18 anni, studentessa di 18 anni, impiegato di 36 anni, casalinga di 36 anni, impiegato di 46 anni, impiegata di 46 anni) in 10 capoluoghi di regione (Ancona, Bari, Bologna, Cagliari, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino).

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)