Il Consiglio dei Ministri, riunitosi oggi, ha approvato una serie di provvedimenti, tra cui il ddl per la trasparenza della pubblica amministrazione, che prevede il divieto di cumulo di incarichi e il divieto per le società concessionarie di pubblici servizi di finanziare i partiti, Inoltre, ha dato il via libera al decreto legislativo di attuazione della direttiva comunitaria sulle offerte pubbliche di acquisto (opa).

Vediamo nel dettaglio i provvedimenti principali:

  • Disegno di legge per la trasparenza della P.A. Su proposta del Ministro per l’attuazione del programma di Governo, Giulio Santagata, il Governo sottopone al Parlamento questo ddl in veste di collegato alla finanziaria per il 2008, mirando a promuovere una maggiore etica pubblica con diversi tipi di intervento. Viene previsto che il personale delle società controllate dallo Stato, da Regioni e da Enti locali venga reclutato a seguito di bando al pubblico; viene posto un limite al cumulo di incarichi pubblici per chi è titolare di cariche elettive, nonché un divieto per chi ricopre cariche di governo locale di operare contestualmente nel settore privato, al fine di evitare conflitti di interesse. Il disegno di legge, inoltre, prevede che le amministrazioni pubbliche rendano disponibili i propri bilanci tramite pubblicazione sui siti internet (nei quali verrà altresì pubblicato il trattamento economico dei titolari dell’indirizzo politico-amministrativo, dei dirigenti e dei consulenti) e che le società concessionarie di servizio pubblico non possano finanziare partiti politici e gruppi parlamentari;
  • Su proposta del Ministro per le politiche giovanili e le attività sportive, Giovanna Meandri, e del Ministro delle comunicazioni, Paolo Gentiloni: uno schema di decreto legislativo che dà attuazione alla delega conferita al Governo dalla legge n. 106 del 2007, al fine di garantire la trasparenza e l’efficienza del mercato dei diritti audiovisivi degli eventi sportivi di campionati, coppe e tornei professionistici a squadre organizzati a livello nazionale.
  • Su proposta del Ministro per le politiche europee, Emma Bonino, e di Ministri di settore: cinque decreti legislativi, sui quali sono stati acquisiti i pareri prescritti, per il recepimento di cinque direttive comunitarie, tra cui la 2004/25 in materia di offerte pubbliche di acquisto, che modifica il vigente testo unico dell’intermediazione finanziaria con un’impostazione che tende a preservarne gli indirizzi fondamentali in materia di opa (e quindi la protezione degli azionisti minoritari, l’incoraggiamento alla contendibilità del controllo) confermando, laddove la direttiva comunitaria concede agli Stati membri possibilità di opzione, le regole della passività e dell’obbligo di neutralizzazione, già previste dall’ordinamento interno.
  • Su proposta del Ministro dell’università e della ricerca, Fabio Mussi, e del Ministro della pubblica istruzione, Giuseppe Fioroni: uno schema di decreto legislativo che dà attuazione alla delega conferita al Governo a disciplinare percorsi di orientamento alla scelta di professioni e lavoro (legge n. 1 del 2007). Le istituzioni scolastiche realizzeranno iniziative finalizzate a consentire agli studenti la conoscenza delle opportunità offerte dal mondo del lavoro.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)