Nel corso del Consiglio dei Ministri, che si è oggi riunito, il Presidente del Consiglio ha illustrato la propria direttiva, da emanare a seguito delle dimissioni presentate dall’Esecutivo, relativa all’attività del Governo durante la fase di crisi e finalizzata ad evitare ogni interruzione dell’attività amministrativa ed a garantire il completamento delle principali iniziative intraprese.

In particolare, con tale direttiva il Consiglio dei Ministri ha deliberato i seguenti provvedimenti:

  • un decreto-legge che disciplina l’istituto della supplenza negli incarichi direttivi e semidirettivi degli uffici giudiziari, necessario al fine di risolvere i problemi organizzativi che deriverebbero dalla prossima decadenza del titolare dell’ufficio giudiziario (o della sezione) quando il Consiglio superiore della magistratura non abbia ancora provveduto alla nomina del nuovo titolare;
  • un decreto-legge che consente la prosecuzione, per l’anno 2008, degli interventi di cooperazione allo sviluppo ed a sostegno dei processi di pace e di stabilizzazione in Afghanistan, Iraq, Libano, Sudan e Somalia, nonché la partecipazione del personale delle Forze armate e di Polizia alle missioni internazionali in atto;
  • il disegno di legge comunitaria per il 2008, sul quale è stato acquisito il parere della Conferenza Stato-Regioni. Il disegno di legge, come ogni anno, effettua la ricognizione degli adempimenti e degli obblighi che derivano all’Italia dall’appartenenza alle Comunità europee e contiene pertanto le deleghe a recepire le direttive comunitarie ed a predisporre eventuali codici e testi unici, per settori omogenei, per il coordinamento delle norme che verranno recepite con quelle già vigenti. E’ presente la ormai consueta clausola di cedevolezza, che stabilisce un bilanciato rapporto fra l’obbligo dello Stato ad adempiere quanto previsto in sede europea entro la scadenza prevista e il rispetto della ripartizione interna di competenze fra Stato e Regioni. Viene altresì prevista l’attuazione di alcune decisioni quadro adottate nell’ambito della cooperazione giudiziaria e di polizia (in materia di riconoscimento di decisioni di confisca e di scambio di intelligence);
  • uno schema di decreto legislativo (in scadenza il 1° maggio) che apporta ulteriori modifiche al Codice dei beni culturali e del paesaggio in materia di nozione di paesaggio, pianificazione paesistica, regime delle autorizzazioni paesaggistiche. Sul provvedimento esprimeranno parere la Conferenza Stato-Regioni e le Commissioni parlamentari;
  • un decreto legislativo che integra la normativa di recepimento della direttiva 2004/22 in materia di strumenti di misura, al fine dare la possibilità agli allevatori di continuare ad effettuare la vendita di latte sfuso direttamente dall’azienda al consumatore tramite i distributori automatici; sul testo sono stati acquisiti i pareri delle Commissioni parlamentari;
  • un regolamento per la riorganizzazione del Ministero dell’economia e delle finanze con criteri di economia e di risparmio, secondo quanto previsto dalla legge finanziaria per il 2007 (articolo 1, comma 404), sul quale si sono espressi favorevolmente il Consiglio di Stato e le Commissioni parlamentari.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)