E’ possibile studiare con il PC? Certo. Basti pensare che tra chi frequenta la scuola, le ore settimanali impiegate per lo studio con strumenti tecnologici rappresentano in media il 28% delle ore complessive trascorse per lo studio individuale. Una quota che raggiunge il 34% (ossia un terzo del tempo) tra gli internauti abituali. E’ uno dei dati emersi dall’indagine "Studiare con il PC: i risultati dell’indagine AIE Docet": una ricerca realizzata dal professor Renato Mannheimer su incarico dell’Associazione Italiana Editori (AIE) e di DOCET, sulle modalità di utilizzo che i giovani di età compresa tra i 10 e i 24 anni fanno delle tecnologie per le loro attività di studio e di ricerca. La ricerca verrà presentata a Bologna il 28 marzo nel corso del seminario "Classi reali e classi virtuali: la scuola e l’innovazione tecnologica", a cura di BolognaFiere in collaborazione con AIE.

L’indagine ha messo in evidenza, anche, le problematiche di integrazione dei nuovi media con i tradizionali strumenti utilizzati per l’apprendimento.

Il programma – I lavori, che saranno aperti alle 10.30 dai saluti del presidente del gruppo editoria scolastica dell’AIE Michele Lessona, proseguiranno con la presentazione dell’indagine "Studiare con il PC: i risultati dell’indagine AIE Docet" da parte del professor Renato Mannheimer e saranno in seguito commentati da Peppino Ortoleva, professore straordinario di Storia dei Media Università di Torino – presidente di Mediasfera (Nuovi media, rapporti tra le generazioni, differenze sociali: una sfida per la scuola); da Paolo Ardizzone dell’Università Cattolica S. Cuore Milano (Gli atteggiamenti dei docenti verso le nuove tecnologie) e da Paolo Ferri, professore associato Università degli Studi Milano Bicocca (L’integrazione tra classe reale e classe virtuale: un progetto dell’Irre Lombardia). Moderatore dell’incontro sarà Cristina Mussinelli, consulente AIE per l’innovazione tecnologica e l’editoria digitale.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)