Fornire ai consumatori nuovi strumenti di comprensione del fenomeno dell’inflazione e delle politiche dei prezzi praticate dalle imprese, al fine di creare una educazione al consumo più utile ed efficace. E’ questo l’obiettivo di un ciclo di seminari che si terranno in 8 comuni umbri, nel corso dei quali verranno illustrati i principali risultati del progetto "Osservatorio Prezzi", realizzato dall’assessorato alle attività produttive e commerciali della regione Umbria, in collaborazione con l’ISTAT e l’Università degli Studi di Perugia – Dipartimento di Scienze Statistiche.

Tali incontri, che vedono la partecipazione di diverse associazioni di categoria, sindacati, operatori commerciali, studenti e politici, hanno lo scopo di far conoscere all’opinione pubblica alcuni strumenti innovativi che l’Osservatorio ha adottato per monitorare e tenere sotto controllo non solo l’andamento dei prezzi ma anche il comportamento dei consumatori.
Infatti, mentre l’andamento dei prezzi al consumo viene analizzato su un paniere di beni di riferimento analogo a quello nazionale, composto da circa 500 prodotti suddivisi in 12 capitoli merceologici, l’Osservatorio ha introdotto un elemento di novità nel metodo di rilevazione che, prevedendo l’inserimento dei dati relativi a 6 comuni non capoluogo, consente una più ampia valutazione del fenomeno nella sua dimensione regionale, più particolareggiata e vicina alla realtà quotidiana dei consumatori.

Inoltre, un secondo campo di indagine pur essendo effettuato sulla base di rilevazioni eseguite negli 8 comuni dell’Umbria fa riferimento ad un paniere "ad hoc" di 38 prodotti di largo consumo individuati dai promotori dell’Osservatorio insieme alla Consulta regionale dei consumatori e utenti e all’ANCI. Il progetto "Osservatorio Prezzi", unico in Italia, rappresenta un elemento fondamentale per il miglioramento delle qualità dell’informazione statistica regionale e costituisce un importante contributo di conoscenza per gli operatori economici oltre che un valido strumento per la tutela dei consumatori. Si ricorda, infine, che il ciclo di seminari, aperto ieri a Terni, alla presenza dell’assessore regionale Mario Giovanetti e del dirigente dell’Ufficio regionale per l’Umbria dell’ISTAT Rita Bartoloni, continuerà domani a Narni, a Todi (9 dicembre), ad Orvieto (13 dicembre), a Foligno (14 dicembre), a Città di castello (16 dicembre), a Perugia (19 dicembre) per terminare a Spoleto (20 dicembre).

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)