Entrano in vigore il prossimo 8 ottobre le nuove regole per combattere l’inquinamento acustico e la nuova disciplina in materia di accesso del pubblico all’informazione ambientale. I decreti legislativi di recepimento di due direttive comunitarie su rumore (2002/49/CE) ed eco-informazione (2003/4/CE) sono stati infatti pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale n. 222 del 23 settembre 2005.

Il decreto legislativo n. 194 del 19 Agosto 2005 contro l’inquinamento acustico prevede, tra l’altro, la predisposizione di una mappa acustica strategica, l’introduzione di specifici piani di azione anti-rumore, l’utilizzo di descrittori acustici che definiscono sia il livello complessivo del rumore nelle tre fasce orarie, sia i disturbi provocati al sonno dall’inquinamento acustico, e l’istituzione di una nuova fascia oraria in cui censire il rumore: la sera tra le 20 e le 22.

Il secondo decreto legislativo, ossia il n. 195 del 19 agosto 2005, disciplina l’accesso del pubblico all’informazione ambientale secondo le nuove disposizioni comunitarie volte ad ampliare il diritto a tale accesso. In particolare, il provvedimento prevede una sensibile estensione, sia sotto il profilo quantitativo che qualitativo, delle definizione di informazione ambientale; la definizione del contenuto minimo della documentazione amministrativa che ogni autorità pubblica sarà tenuta a mettere a disposizione del pubblico; la previsione di una tutela, anche amministrativa, del diritto di accesso all’eco-informazione.

Per ulteriori informazioni visita il sito del governo


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)