Oltre il 58% delle famiglie italiane oggi ha in casa un computer. Nel 2000 erano il 27%.E’ quanto si legge nell’opuscolo "L’Innovazione digitale per le famiglie", oggi presentato a Roma da Lucio Stanca, ministro per l’Innovazione e le Tecnologie. Il depliant contiene una serie di dati riguardo la diffusione del pc tra i cittadini italiani.

I computer e le connessioni alla rete Internet – si legge nell’opuscolo del ministero– sono le tecnologie che si stanno diffondendo più velocemente tra le famiglie italiane. Il pc sta diventando famigliare quanto i più diffusi elettrodomestici. All’inizio del secolo scorso, un fondamentale fattore di sviluppo e di progresso sociale era l’alfabetizzazione, saper leggere e scrivere. Oggi è l’alfabetizzazione informatica: l’uso del computer, di Internet e dei mezzi di comunicazione digitali. Le nuove tecnologie ci permettono di comunicare, di apprendere, di lavorare in modo più efficiente, di risparmiare tempo e denaro. Insomma, migliorano la vita di tutti i giorni.

Più di quattro famiglie su dieci utilizzano oggi Internet e un terzo delle connessioni è di tipo super veloce (la cosiddetta banda larga, un settore nel quale il nostro Paese sta dimostrando grande dinamicità). L’Osservatorio della Società dell’Informazione stima a circa 28 milioni gli utenti Internet attualmente in Italia. L’85% delle scuole utilizza Internet come strumento didattico e sono già connessi alla Rete il 65% dei medici generici. Il 60% di chi si collega alla Rete utilizza i siti della Pubblica Amministrazione, vale a dire, comunica con gli uffici pubblici per chiedere informazioni e documenti, sbrigare pratiche, cercare lavoro, pagare le imposte e prenotare una visita.

Per consultare il testo visistare il sito www.innovazione.gov.it


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


 

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)