Sì dell’Aula della Camera alla Legge Comunitaria per il 2006. Il testo ora passa al Senato. Il provvedimento recepisce nell’ordinamento italiano circa un centinaio di direttive dell’Unione europea. Le norme approvate a maggioranza apporterebbero modifiche alla leggesull’immigrazione. In particolare, chi si vedrà respingere la domanda di asilo politico in prima battuta non dovrà più essere automaticamente espulso. Agli immigrati viene data infatti la possibilità di presentare un ricorso: e per tutta la durata del suo esame, potranno restare in Italia. Inoltre, la domanda di asilo non potrà essere dichiarata infondata solo perché chi lo richiede proviene da un paese considerato "non a rischio". E’ passata anche la norma che permette di chiedere il permesso di soggiorno a fini di ricerca scientifica anche a chi si trova già in Italia in regola con le leggi sull’immigrazione. Fino ad ora, la domanda doveva essere presentata prima di entrare in Italia.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)