L’Italia ha il maggior numero di corsi universitari in Europa che hanno durata pari o superiore a cinque anni. E’ quanto emerge dagli ultimi dati sul settore pubblicati da Eurostat. L’Ufficio statistico dell’Ue indica che in Italia l’85% dei laureati nel 2003 ha seguito corsi universitari che prevedono un programma quinquennale o di durata superiore, all’opposto di Svezia e Gran Bretagna dove invece sono gli insegnamenti di durata inferiore ai cinque anni i più seguiti dagli studenti: rispettivamente oltre il 95% e oltre il 90%. La particolarità italiana, che trova similitudini soltanto nel modello dei paesi del Centro-Europa (in particolare Austria, Repubblica ceca e Slovacchia, tutti e tre con oltre l’80% di corsi almeno quinquennali), è ancora più evidente se raffrontata con altri paesi non membri Ue. In Giappone, riporta Eurostat, i corsi con durata inferiore ai cinque anni sono l’85% del totale, in Turchia l’85%, in Norvegia l’80%, negli Stati Uniti il 45%.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)