Cresce l’impegno dei cittadini coinvolti in organizzazioni della società civile (il 14% della popolazione). Forti difficoltà alla loro azione sono rappresentate dall’inefficienza della giustizia, dalla scarsa libertà di informazione e dall’alto livello di corruzione. Questa, in estrema sintesi, la fotografia sviluppata dal rapporto "Civil Society Index" sull’Italia, un progetto mondiale voluto dalla rete internazionale di organizzazioni civiche "Civicus", e che porterà alla elaborazione di 63 Rapporti relativi ad altrettanti Paesi del mondo (maggiori informazioni su www.civicus.org).

Il lavoro è stato presentato oggi a Roma, in apertura dei lavori della IIa Convenzione nazionale della sussidiarietà "Ripartire dai cittadini", promossa da Cittadinanzattiva e Comitato "Quelli del 118" in collaborazione con Forum P.A., con il Patrocinio del Comune di Roma e l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica. La Convenzione si concluderà il prossimo sabato 18 giugno.

Settantaquattro gli indicatori su cui è stato elaborato il Rapporto, attraverso l’incrocio di dati provenienti da fonti di primo grado (8 focus group, 111 questionari di stakeholder e protagonisti, analisi di 1.871 tra articoli e notizie TV; studi di caso e consultazione di esperti su questioni ad hoc) e fonti di secondo grado (più di 60 tra rapporti, censimenti e ricerche già esistenti; più di 100 siti internet).

Leggi e scarica la sintesi del rapporto (PDF)


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)