La Coldiretti, intervenendo sullo scandalo latte contaminato, chiede che venga istituita un’apposita Autorità Nazionale sul tema della Sicurezza degli alimenti. "Di fronte al moltiplicarsi di notizie su contaminazioni – ha dichiarato l’Associazione – che mettono a rischio la salute dei cittadini c’è la necessità di istituire da subito l’Agenzia Nazionale per la Sicurezza Alimentare in grado di garantire autonomia e indipendenza scientifica e di interloquire con l’Autorità Europea (EFSA)". Il provvedimento sembra indispensabile, soprattutto in seguito alla denuncia di Altroconsumo sulla presenza di ITX, l’Isopropil Tioxantone, in 9 campioni di prodotti confezionati in Tetra Pak come succhi di frutta, latte UHT e panna da cucina.

"Serve una Agenzia nazionale – precisa la Coldiretti – capace di svolgere attività di analisi e di comunicare i risultati della sua attività direttamente al pubblico per prevenire gli allarmismi ingiustificati ma anche smascherare con rigore eventuali comportamenti criminosi e fraudolenti a danno della salute. Una struttura – continua la Coldiretti – che possa raccogliere con competenza e autorità gli ottimi risultati dell’attività ispettiva e di controllo svolta a favore della sicurezza alimentare dalle molte forze coinvolte: dal Corpo forestale dello Stato all’Ispettorato Repressione e Frodi, dal Comando dei Carabinieri al Ministero della Sanità, fino alle Regioni. Si tratta di una esigenza di fronte alla grande responsabilità dell’agricoltura italiana che ha fatto scelte di avanguardia in termini di divieto di coltivazioni biotech, primati qualitativi e sanitari, tipicità delle produzioni e rispetto ambientale che – conclude la Coldiretti – non possono essere messi a rischio da situazioni di incertezza".

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)