"La Mappa della Primavera". E’ il titolo del progetto con cui anche Legambiente,Federparchi, e Coldiretti partecipano all’iniziativa "Countdown 2010", progetto, promosso dalla IUCN (The World Conservation Union), per aiutare i governi nell’adempiere agli impegni presi per ridurre o fermare la perdita di biodiversità entro il 2010. Anche l’Italia, più in generale, partecipa all’iniziativa ed oggi si apre a Montecatini la settimana di incontri del primo gruppo di lavoro sulle Aree Protette della Convenzione sulla Diversità Biologica. Il progetto "La Mappa della Primavera", svolto con il contributo del ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, consiste in un monitoraggio dei fiori di alberi e piante per seguire, attraverso i diversi stadi della fioritura, il ritmo delle stagioni, e consentire l’acquisizione di dati importanti in campo ecologico e agricolo e rilevare gli effetti che i cambiamenti climatici possono avere sulla biodiversità.

I rilevamenti sono iniziati in tutto il territorio nazionale lo scorso febbraio e proseguiranno a cadenze di una ogni 5 giorni per tutto il periodo di fioritura. Le zone oggetto del monitoraggio sono aree all’interno di parchi nazionali, parchi regionali e riserve naturali.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)