Legambiente lancia "Adotta l’olivo secolare", un’iniziativa mirata a valorizzare e promuovere le piante di ulivi secolari nonché l’olio prodotto dalle stesse piante in una zona che ricade lungo la fascia costiera compresa nei territori di Monopoli, Fasano, Ostuni e Carovigno, dove si intende istituire il "Parco Agrario degli Ulivi"

Acquistando 25 litri di olio "La Chiantata", il primo extravergine proveniente esclusivamente dagli ulivi secolari della Piana costiera tra Bari e Brindisi, sarà possibile adottare "a distanza" una delle meravigliose piante storiche che caratterizzano quest’angolo d’Italia e riceverne la foto completa di indicazioni utili per chi volesse andare a visitare lo splendido scenario del Salento e rintracciare il "proprio" albero.

I proventi della vendita dell’olio serviranno a finanziare interventi mirati alla realizzazione del Parco degli Olivi secolari. Una proposta sensata – l’ha definita Sebastiano Venneri, responsabile area qualità territoriale di Legambiente – valida per promuovere una zona ambientalmente pregiata valorizzandone le potenzialità turistiche e culturali. Una proposta che però, nonostante l’impegno di molti, non ha visto ancora una concreta realizzazione. Ed è qui che si inserisce l’iniziativa di Legambiente: promuovere il primo olio frutto degli ulivi secolari per contribuire alla realizzazione del Parco Agrario.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)