E’ in libreria da oggi il libro del Presidente dell’Antitrust, Antonio Catricalà, dal titolo "Zavorre d’Italia", edito da Rubettino Editore. Il testo offre un rapido affresco della legislazione italiana, nazionale e regionale, in grado di soffocare la concorrenza in Italia: dal difficile percorso per la liberalizzazione dei farmaci da banco (capitolo ‘L’avvelenatore di bambini’), alla riforma degli Ordini professionali (‘I figli di nessuno’), al desiderio di istituire albi, ordini e esami di Stato (in Italia "sono come le ciliegie: uno tira l’altro") nei mestieri più disparati (‘Dieci, cento, mille caste’), fino al lavoro svolto dall’Antitrust nel settore bancario (‘Cara banca ti scrivo’). Ne emerge uno spaccato insolito e poco conosciuto: accanto alle categorie "forti", di cui parlano quotidianamente i mass media, vengono analizzati privilegi e protezioni ottenuti da figure professionali meno note. La tesi è che una società e una economia più libere sono il presupposto necessario e indispensabile per garantire maggiore ricchezza alle generazioni future.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)